CUCINA




TRIPPA ALLA FIORENTINA

Eccovi un bel piatto tipicamente esivo, da portare sotto l'ombrellone e da offrire a parenti e amici. Recatevi in una macelleria qualsiasi senza la paranoia della mucca pazza e fatevi dare della trippa. Bravi, tornate a casa e lavatela con cura, mentre avrete gia' messo sotto qualcuno per tagliare la cipolla. Mettete il trito in una casseruola con un po' di burro e uno spicchio d'aglio intero lascinado appassire il tutto. Unite la trippa e un po' di pomodoro lasciando insaporire per un paio di minuti. Da qui in poi lasciate cuocere unendo un mestolo di brodo ogni volta che il sugo si sara' asciugato: Salate, pepate e fregatevene delle emorroidi. Non dimenticate, dopo circa due ore di cottura, di spolverare la trippa col parmigiano et voila', pronto il piatto da portare in spiaggia per uno spuntino leggero prima del bagno. Bon appetit. back




PEPPER. News EntertainmenT & nonsense. Mensile, forse n7.
Cuoco: Marcello Targi. Assaggiatore: Francesco Guerra.
Per critiche, proposte e suggerimenti: pepper@pianeta.it