risponde alla posta degli altri


Lettera a Natalia Aspesi
(Venerdi' di Repubblica)

Ho 34 anni, sono sposato da sette con un figlio di cinque. L'errore della mia vita? Ho sposato una donna che speravo di amare col tempo. In questi anni, pero', ho scoperto il valore della cultura, delle belle letture, mi sono avvicinato allo sport, alla musica, alla montagna. Man mano che facevo esperienza cercavo di comunicare a mia moglie cio' che queste esperienze mi avevano insegnato. Mi sono pero' accorto di avere sposato una donna tremendamente ingenua e priva di ogni esperienza di vita. Da piu' di un anno ho conosciuto una ragazza romana e fra noi e' nato l'amore. E' intelligente e attiva. Il mio lavoro mi consente di trasferirmi a Roma ma mia moglie e' meridionale, se dovessimo separarci ritornerebbe al sud portandosi via il bambino. Maurizio (Cuneo)

Risponde Natalia Aspesi
Capita spesso che gli uomini sposino una ragazza proprio perche' e' ingenua, non ha esperienza di vita. E' cio' li rassicura sul buon andamento senza scosse del matrimonio. Credo che lei abbia fatto lo stesso. Adesso ha trovato la donna che fa per lei: provi a chiedersi, se sette anni fa l'avesse incontrata, l'avrebbe sposata? O ne avrebbe avuto paura? Comunque, se davvero vuole cambiare la sua vita, convinca sua moglie a trovare un equilibrio che le consenta di accettare la separazione senza andarsene lontano.

Rispondo io
Caro Maurizio tutto bene il responso della Natalia, vai tranquillo. Ma si e' dimenticata di dirti una cosa: appena lascerai tua moglie e ti troverai davvero a tu per tu con la romana di mutanda facile, cosi' intelligente e attiva, non ti si drizzera' piu' neanche con l'argano. Un bacio al pupo.





Lettera a Natalia Aspesi
(Venerdi' di Repubblica)

Sono sempre stata corteggiata, ma sono sempre scappata prima che potesse nascere qualcosa di importante. Fino a ora non mi sono sentita pronta per un rapporto sessuale e percio' sono ancora vergine. Adesso ho intenzione di affrontare una situazione che si e' venuta a creare con un uomo piu' vecchio di me di vent'anni. E' il mio professore, e' sposato, ha due figli e ci prova sfacciatamente con me. La cosa non mi dispiace perche' lui e' intelligente e mi da' una sensazione di protezione nuova. Ha acceso qualcosa in me, l'eccitazione di vivere. Vorrei buttarmi in questa storia ma c'e' qualcosa che mi frena. Francesca

Risponde Susanna Agnelli.
Si freni. Lei e' sul punto di innamorarsi, di chiunque in questo non le dispiaccia.
Ma eviti il professore. E' sposato con figli, piu' vecchio e in piu' e' il suo professore: se davvero provasse qualcosa per lei, la eviterebbe. Temo si tratti invece del solito cinico che sa come regalare, finche' gli garba, l'eccitazione di vivere a ragazze inquiete.

Rispondo io
Sfrenati. E corri a farti sverginare dal professore prima che si stufi di starti dietro e passi a un'altra. Come tutte le vergini di ferro, ti sei saputa risparmiare per un pipi (primo pisello) veramente Doc. E io ti garantisco che il tuo prof ce l'ha. Viceversa non ti avrebbe acceso dentro un bel niente, come e' successo fino adesso con gli altri uomini.
Ora finalmente, cara Francesca, tu ce l'hai in fiamme. Approfittane e stai attenta ai consiglio della zia Natalia! Se perdi quest'occasione, potresti diventare persino frigida. Con chiunque altro rimarresti delusa, e dalla delusione al passare il resto della tua vita a farti da sola pensando al professore il passo e' breve.


PEPPER. Humor e polemiche a fin di bene. Mensile (quasi mai!) n23.
http://www.pepper.it
(from COMIX: http://www.comix.it)