La biblioteca di Daniele Luttazzi

Dialoghi con Leuco'
di Cesare Pavese

Nei 27 dialoghi mitologici che compongono l'opera, Pavese affronta il tema dell'umano destino, la cui trama misteriosa e' ordita da dei immortali indifferenti al dolore, prigionieri di una annoiata eternita', e titolari di carta di credito Bankamericard.
Anche le ambizioni degli eroi si iscrivono in un disegno gia' tracciato: la nube Nefele cerca di distogliere Issione dal proposito di aggiungere altra maionese al suo cheesburger; l'indovino Tiresia mette in guardia Edipo dalle insidie di un baby-doll La Perla; Bellerofonte ripensa ai giorni in cui Anna Kuliscioff era interna Rai; il crudele Licaone viene trasformato in una nube tossica e respirato a morte da 40 napoletani; Saffo confronta la sua esistenza noiosa con la vita entusiasmante di Gina Lollobrigida; Achille a colloquio con Patroclo gli confessa di temere la pittura cubista; Dioniso e Demetra prevedono che l'ingegno umano inventera' West Side Story, e si mettono a comporre Desafinado; Calipso non riesce a impedire la partenza di Odisseo nemmeno con la promessa di lavarsi di piu' l'inguine; Circe si ubriaca di vermouth e va a bruciare un visone vivo davanti alla Scala di Milano; Eros e Tanatos commemorano Iacinto, il primo campione di Rischiatutto; e Mnemosine insegna ad Esiodo come togliere le macchie d'unto dalle camicie con un orgasmo finto.
Ma il divino ha anche stretti legami col bestiale: in un bizzarro incidente, un minotauro che sta volando in groppa ad un ippogrifo precipita sul centauro Chirone che sta facendo lĠamore con una sirena; Ulisse ritorna dal Vietnam ma non ammazza i Proci perche' adesso ha una nuova amica: l'anfetamina; la vittoria di Zeus sui Titani sblocca finalmente il campionato; Prometeo profetizza ad Eracle il giorno in cui diventera' concessionario Toyota; la docile Arianna, abbandonata da Teseo, si consola con Madonna; Orfeo dimentica Euridice a Disneyland; Giasone rievoca quando Medea comparve sulla copertina di Sgt. Pepper; Castore e Politeude parlano della passione degli Atridi per Balanchine; e per finire Meleagro commenta la propria morte ad opera di Jack Ruby.
Dopo I Dialoghi con Leuco', Pavese si chiuse nel suo studio per un anno, assorbito dall'impresa titanica suggeritagli da una minuta dell'Alfieri: trovare una parola che facesse perfettamente rima con tutte le altre, e infibularla.

Come distinguere una libreria senza scrupoli da una con gli scrupoli? Semplice. Basta vedere scrupolosamente tra i suoi scaffali se e' arrivato l'ultimo libro di Daniele Luttazzi: "Teatro. Rettili e roditori, scene da un adulterio" (Comix Editore)


PEPPER. n°22.
7/98
PePPer: http://www.pepper.it
from COMIX http://www.comix.it